Published On: lun, Mag 18th, 2020

Mauna Kea: rilevati un milione di terremoti in due decenni

In un articolo pubblicato sulla rivista Science, un team di ricercatori degli Usa Geological Survey e dell’Università dell’Oregon ha trovato prove che Mauna Kea ha prodotto oltre 1 milione di terremoti di lunga durata (DLP) negli ultimi 19 anni. Il Mauna Kea è classificato come un vulcano a scudo in quiescenza situato nell’Isola di Hawaii.

Non è nota una sua eruzione da almeno 4500 anni, e ciò ha portato alla costruzione di un grande osservatorio astronomico nei pressi della sommità, scatenando le proteste dei residenti. Tuttavia, il vulcano attraverso questi terremoti a cadenza regolare lancia dei messaggi sulla sua attività sotterranea ancora in corso. Come spesso avviene, si è trattato di una scoperta avvenuta per caso; i ricercatori stavano testando un algoritmo sviluppato per monitorare i terremoti, quando hanno deciso di testarlo sul Mauna Kea. I risultati hanno evidenziato una scossa di lungo periodo ogni 7 a 12 minuti di distanza, con ipocentro di 25 chilometri. Ciò avviene dal 1999.

Secondo il team, i DLP vulcanici rappresentavano sino a poco tempo fa un segnale d’allarme, poiché spesso sono stati precursori di eruzioni. Nel caso del Mauna Kea, tuttavia, i dati sismici indicano qualcos’altro. Il gas che sgorga da pozze di magma che si raffredda lentamente, causa un accumulo di pressione che frattura la roccia, producendo piccoli terremoti di magnitudo 1,5 circa. Si tratta di eventi probabilmente sottostimati anche in altri vulcani e rispetto a quanto si credesse in precedenza, non rappresentano motivo di allarme.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it