X

Leggere migliora la salute: i consigli della scienza

Silviarita Pixabay

Nel mondo di oggi la tecnologia “obbliga” a trascorrere più tempo sui social e sui dispositivi elettronici piuttosto che leggendo un buon libro. Trovare il tempo o la motivazione di leggere può essere difficile, ed è ormai una moda consolidata. Il vantaggio principale della lettura è che fa lavorare il cervello, rendendolo uno degli hobby più sani per la mente. La lettura non è solo educativa e informativa – il che è un grande vantaggio poiché apprendere qualcosa di nuovo è un bene per il cervello – ma fornisce molti benefici per la salute e il benessere mentale.

SETTE BENEFICI DERIVATI DALLA LETTURA

RIDUCE LO STRESS – Leggere un buon libro aiuta a rilassare il corpo, abbassando la frequenza cardiaca e allentando la tensione dei muscoli. Secondo recenti studi la lettura di un testo in silenzio e per soli sei minuti, comporta una riduzione dello stress sino al 68%.

STIMOLA LA MENTE – La ricerca scientifica ha scoperto che la lettura può rallentare i progressi della malattia di Alzheimer e la demenza, mantenendo il cervello attivo e coinvolto, soprattutto quando si legge ad alta voce.

MIGLIORA LA MEMORIA – Leggere rallenta il tasso di deterioramento della memoria e ne migliora la capacità di pensiero.

ESPANDE IL TUO VOCABOLARIO – E’ uno dei modi migliori per apprendere nuove parole. Ecco perché molti ricercatori sono a favore di una ricca lettura nelle scuole.

MIGLIORA L’ATTENZIONE – I ricercatori hanno scoperto che, rispetto all’utilizzo dei social media, la lettura aiuta a migliorare la concentrazione, aumentando la capacità di attirare l’attenzione più a lungo.

AUMENTA LA CONNETIVITA’ CEREBRALE – Leggere un libro di narrativa migliora le connessioni all’interno della corteccia temporale sinistra del cervello, ossia l’area associata alla ricezione del linguaggio. Tale beneficio sembra perdurare sino ad alcuni giorni dopo la sessione.

MIGLIORA LE ABILITA’ ANALITICHE – Quando si legge un romanzo, il cervello prende appunti di tutti i dettagli ed entra in modalità di pensiero critico per cercare di capire cosa accadrà. Questa abilità può essere utilizzata quotidianamente, non solo durante la lettura.

Per qualcuno trovare la giusta motivazione non è affatto semplice. Il primo consiglio che fornisce la scienza è quello di scegliere un argomento che più interessa. Un libro di fantascienza, di poesie, di storia, di fumetti, di scienza o semplicemente un romanzo. Tutto ciò che cattura l’interesse e l’immaginazione della mente sarà migliore di un libro che si ritiene noioso.

  • A differenza di chi propone di terminare il libro in un giorno, può andar bene anche leggere una sola pagina in 24 ore.
  • L’esperienza insegna che è molto più difficile prendere un libro per cominciare una lettura, piuttosto che continuare a leggere anche dopo le prime pagine. Quindi armati di buona volontà e comincia.
  • Imposta un tempo e un luogo di lettura, o semplicemente leggi sino a quando ti va. I momenti migliori potrebbero essere alla sera prima di addormentarsi, nel mezzo di trasporto pubblico mentre ci si reca al lavoro, o al ritorno dalla palestra. E’ una questione di abitudine, che si costruisce avendo un tempo e/o un luogo prestabiliti.
  • Assicurati di non avere particolari distrazioni.

Quindi la prossima volta che hai un po’ di tempo libero considera di prendere un libro invece di scorrere i tuoi social media. La lettura come abbiamo letto ha molti vantaggi: il cervello ringrazierà.

Renato Sansone: Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it
Post correlati

This website uses cookies.