Published On: ven, Ago 14th, 2020

Sterilizzare cani di grossa taglia troppo presto aumenta i disturbi articolari

I cani di grossa taglia, se sterilizzati precocemente, hanno maggiori probabilità di rischi alla salute. E’ quanto emerso da un nuovo studio dei ricercatori dell’Università della California.

In particolare, sono gli esemplari di almeno 20 Kg ad essere maggiormente a rischio di uno o più disturbi articolari se castrati prima di un anno di età.
È pratica standard negli Stati Uniti e in gran parte dell’Europa sterilizzare i cani entro i 6 mesi di età. Questo studio, che ha analizzato 15 anni di dati di migliaia di cani presso l’ospedale didattico medico veterinario della città di Davis, suggerisce che i proprietari di cani dovrebbero considerare attentamente le loro opzioni.

La maggior parte dei cani sono di razza mista“, ha detto l’autore principale Benjamin Hart, illustre professore emerito presso la UC Davis School of Veterinary Medicine. “Ci auguriamo che questo studio possa influenzare il processo di sterilizzazione o castrazione per dare alle persone che desiderano adottare un cucciolo, il tempo di prendere una decisione informata su quando sterilizzare o castrare“.

I ricercatori hanno esaminato i disturbi articolari comuni, tra cui la displasia dell’anca, la displasia del gomito e le lesioni del legamento crociato cranico, una lesione al ginocchio, in cinque categorie di peso. Hanno anche esaminato i rischi dei cani di razza mista che sviluppano tumori in base al peso, ma non hanno riscontrato un aumento del rischio in nessuna categoria di peso rispetto ai cani non sterilizzati.

Il rischio di disturbi articolari per i cani più pesanti può essere fino a poche volte superiore rispetto ai cani lasciati così come sono. Questo era vero per i grandi cani di razza mista. Ad esempio, per le femmine di peso superiore a 19,5 Kg, il rischio è passato dal 4% per i cani intatti al 10-12% se sterilizzati prima di un anno di età.

Le politiche di sterilizzazione dovrebbero quindi essere riviste.

Lo studio solleva sfide uniche“, ha osservato la coautrice Lynette Hart, professore presso la UC Davis School of Veterinary Medicine. “Alla gente piace adottare cuccioli dai rifugi, ma con razze miste potrebbe essere difficile determinare quanto diventerà grande il cane se non si sa nulla dei genitori“.

La sterilizzazione prima dell’adozione è un requisito o una politica comune delle società umane, dei rifugi per animali e degli allevatori. Gli autori hanno suggerito che la politica fosse rivista e modificata in modo appropriato. I rifugi, gli allevatori e le società umane dovrebbero prendere in considerazione l’adozione di uno standard di sterilizzazione a più di un anno di età per i cani che diventeranno di grandi dimensioni.

I disturbi articolari possono ridurre la vita lavorativa utile di un cane e influire sul suo ruolo di membro della famiglia“. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Frontiers in Veterinary Science.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it