Published On: lun, Mar 22nd, 2021

Il vaccino AstraZeneca non aumenta il rischio di coaguli nel sangue e trombosi

Il vaccino anti Covid-19 di AstraZeneca è efficace all’80% negli anziani e non aumenta il rischio di coaguli di sangue.

E’ quanto riferisce l’azienda biotech, dopo i suoi test di efficienza di fase III negli Stati Uniti. “È stato efficace al 79% nel prevenire il Covid-19 sintomatico nella popolazione e al 100% nel prevenire malattie gravi e ospedalizzazione“, si legge nella dichiarazione.

Diversi paesi avevano sconsigliato la somministrazione dell’iniezione alle persone anziane a causa dell’assenza di dati. All’inizio di questo mese, inoltre, ulteriori diversi paesi hanno sospeso l’uso del vaccino per timore che potesse causare coaguli di sangue.

SPERIMENTAZIONE FASE III

Vaccino (Credit UniPadova)

La sperimentazione di fase III del vaccino sviluppato da AstraZeneca e dall’Università di Oxford ha coinvolto 32.449 partecipanti, dove due terzi di essi hanno ricevuto l’iniezione. Circa il 20% aveva 65 anni o più e circa il 60% aveva condizioni di salute associate a un rischio più elevato di Covid-19, come diabete, obesità grave o malattie cardiache.

Questi risultati riconfermano i risultati precedenti osservati negli studi AZD1222 in tutte le popolazioni adulte, ma è emozionante vedere per la prima volta risultati di efficacia simili nelle persone di età superiore ai 65 anni“, ha affermato Ann Falsey, professore di medicina presso l’Università di Rochester e co-responsabile investigatore principale del processo.

Questa analisi convalida il vaccino AstraZeneca Covid-19 come un’opzione di vaccinazione aggiuntiva necessaria, offrendo la certezza che gli adulti di tutte le età possono beneficiare della protezione contro il virus“.

NESSUN RISCHIO TROMBOSI

Il comitato indipendente di monitoraggio della sicurezza dei dati non ha rilevato alcun aumento del rischio di trombosi tra i 21.583 partecipanti che hanno ricevuto almeno una dose, afferma inoltre la dichiarazione.

Alcuni dei principali paesi dell’UE hanno ripreso le vaccinazioni con AstraZeneca dopo che l’Agenzia europea per i medicinali ha dichiarato giovedì che l’iniezione era “sicura ed efficace” e non era collegata a un aumento del rischio di coaguli di sangue.

Questi risultati si aggiungono al crescente corpo di prove che dimostrano che questo vaccino è ben tollerato e altamente efficace contro tutte le gravità del Covid-19 e in tutti i gruppi di età“, ha affermato Mene Pangalos, vicepresidente esecutivo della ricerca e sviluppo biofarmaceutici.

Siamo fiduciosi che questo vaccino possa svolgere un ruolo importante nella protezione di milioni di persone in tutto il mondo da questo virus letale“.

I risultati hanno anche suggerito che la somministrazione del richiamo a più di quattro settimane dal primo, potrebbe aumentare ulteriormente l’efficacia.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it