Published On: mer, Mar 24th, 2021

Gli antichi adattamenti dei coccodrilli

Secondo una nuova ricerca condotta dall’Università di Bristol, un tempo i coccodrilli prosperavano sulla terra e negli oceani.
Attualmente sono predatori che vivono in fiumi, laghi e zone umide, afferrando pesci, rettili, uccelli e mammiferi con le loro potenti mascelle.

Tuttavia, una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Proceedings of the Royal Society B, mostra che a differenza delle 26 specie moderne, gli antichi coccodrilli erano molto più vari a causa della rapida evoluzione. Nel Cretaceo si erano adattati a correre sulla terra, nuotare nell’acqua, abbattere pesci e persino masticare piante.

UNA RAPIDA EVOLUZIONE

Il coccodrillo del Nilo

I ricercatori hanno studiato oltre 200 teschi e mascelle, inclusi fossili dell’intera storia di 230 milioni di anni. Hanno esplorato la variazione di forma per rivelare le differenze tra le specie e analizzato la velocità con cui i gruppi sono cambiati nel tempo.

E’ emerso che alcuni gruppi estinti, inclusi Talattosuchi simili a delfini e piccoli Notosuchi terrestri, si sono evoluti molto velocemente nel corso di molti milioni di anni e hanno subito grandi cambiamenti mentre si espandevano in nicchie oggi occupate da altri animali, in particolare mammiferi.

La ricerca mostra inoltre che i coccodrilli, gli alligatori e i gaviali, gli unici coccodrilli viventi, sono più conservatori di questi gruppi fossili estinti e si sono evoluti costantemente negli ultimi 80 milioni di anni.

LE ANTICHE CAPACITA’ DEI COCCODRILLI

È stato a lungo suggerito che cambiamenti drammatici nell’habitat e nella dieta possono innescare una rapida evoluzione, ma questi modelli sono oggi solitamente riportati solo in gruppi con grande varietà, come uccelli, mammiferi e pesci. Questa è la prima volta che tale tendenza sia stata mostrata nei coccodrilli, un gruppo con una ricca storia fossile, ma una bassa diversità attuale.

Non è chiaro perché i coccodrilli moderni siano così limitati nei loro adattamenti. Se avessimo solo le specie viventi, potremmo sostenere che sono limitati nei loro modi di vita a causa del sangue freddo o a causa della loro anatomia.

Tuttavia, la documentazione fossile mostra le loro incredibili capacità, incluso un gran numero di specie negli oceani e sulla terra. Forse, il clima mite passato forniva loro ben più ampie possibilità.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it