Published On: mar, Mag 4th, 2021

Il gatto “silvestre” avvistato nei Sibillini

Se ne parlava da tempo, ma sembrava una leggenda che abitava i boschi del Parco Nazionale dei Sibillini. Ebbene sì, il “fantasma dei Sibillini” è stato immortalato da una piccola telecamera nascosta. Si tratta di un gatto selvatico (felis silvestris) che è un piccolo felino che abita nei boschi ed è molto elusivo. Pare sia davvero molto difficile riprenderlo e qualche giorno fa, la sorpresa. Grazie alle foto-trappole piazzate dall’Associazione l’Occhio Nascosto dei Sibillini abbiamo un piccolo video.

Il gatto domestico di fatto deriva dal gatto selvatico, dunque non ci sono profonde differenze anche in termini di DNA. I gatti selvatici sono diffusi in Europa, Asia e Africa, ma come dicevamo in precedenza sono animali molto schivi e difficilmente si mostrano all’uomo. Grazie allo sviluppo dell’olfatto e alla sua permanenza nella prossimità dei suoi rifugi diventa davvero difficile incontrarlo. Anche a causa di queste sue caratteristiche è difficile stimare il numeri degli individui sia all’interno del Parco che nel resto d’Italia. Insieme al gatto selvatico, un altro “fantasma” dei nostri boschi, è la lince (lynx lynx). Su quest’ultima il “mistero” aleggia ancora maggiormente. 

Di seguito il video dell’Occhio Nascosto dei Sibillini dove si vedono due individui diversi:

Fonti consultate: L’Occhio Nascosto dei Sibillini, Cronache Maceratesi.

About the Author

- Ingegnere Ambientale, laureato presso il Politecnico di Torino, si è specializzato in difesa del suolo. Oggi si occupa di progettazione di impianti ad energia rinnovabile e di sviluppo sostenibile della montagna, con focus sulla mobilità elettrica. Volontario di Protezione Civile, ama la natura, ma anche i social media e la fotografia. Per compensare la formazione scientifica coltiva lo studio della storia e delle scienze politiche. * Contatti: giuseppe.cutano@geomagazine.it * * IG e Clubhouse: @latitude_45