Published On: lun, Feb 22nd, 2021

Le due repubbliche del Congo

I tristi fatti legati all’uccisione dell’ambasciatore italiano in Congo fanno accendere i riflettori su quella parte di Africa che si studia (purtroppo) solo alle scuole medie. Se cerchiamo però su un atlante geografico scopriremo però che esistono due paesi africani che si chiamano Congo. 

Andiamo a fare chiarezza su questo punto per il quale in queste ore c’è molta confusione. I nomi ufficiali dei due stati sono Repubblica del Congo e Repubblica Democratica del Congo. I due stati sono confinanti, ma hanno storia diverse.

Estratto mappa dei due Congo (Base wikicommons)

La Repubblica del Congo faceva parte delle colonie francese ed oggi è un paese indipendente dal 1960. La sua capitale è Brazzaville. Il nuovo paese, fino al 1992, si chiamava Repubblica Popolare del Congo, oggi solo più Repubblica del Congo. Il paese è grande più o meno come l’Italia, ma ha solo 5 milioni di abitanti.

La Repubblica Democratica del Congo (scritto anche DRC Congo) invece era una ex colonia belga, ed è anch’essa indipendente dal 1960. Questo Stato, che è grande quasi 8 volte l’Italia ed è uno dei più estesi al mondo, conta quasi 100 milioni di abitanti. La sua capitale è Kinshasa e con il suo nome fosse verrà in mente il nome che questo paese aveva fino al 1997 e cioè Zaire. Questa denominazione era stata introdotta negli anni ’70 dal presidente Mobutu, passato alla storia per le sue stravaganze. Con la denominazione Zaire, la vicina Repubblica Democratica del Congo (Brazzaville), divenne solo Repubblica del Congo. Dopo il 1997 il paese divenne Repubblica Democratica del Congo, perché il nome Repubblica del Congo era già dell’altro paese confinante. I due paesi sono separati a ovest proprio dal fiume Congo che da poi origine al nome dei due stati. Il confine separa diverse etnie ed è spesso teatro di migrazioni.

La Repubblica Democratica del Congo è da oltre 20 anni in guerra civile con seri problemi di conflittualità etnica e di stabilità politica. Proprio in queste dinamiche è accaduto oggi l’attentato al nostro ambasciatore. La Repubblica Democratica del Congo è anche un paese ricco di risorse minerali e anche questo non aiuta la stabilità del paese poiché gli interessi economici, anche da parte dei paesi esteri, generano tensioni. 

 

About the Author

- Ingegnere Ambientale, laureato presso il Politecnico di Torino, si è specializzato in difesa del suolo. Oggi si occupa di progettazione di impianti ad energia rinnovabile e di sviluppo sostenibile della montagna, con focus sulla mobilità elettrica. Volontario di Protezione Civile, ama la natura, ma anche i social media e la fotografia. Per compensare la formazione scientifica coltiva lo studio della storia e delle scienze politiche. * Contatti: giuseppe.cutano@geomagazine.it * * IG e Clubhouse: @latitude_45