Published On: lun, Mar 8th, 2021

Norsk Vin, dove osano le viti

Parafrasando il titolo di un film americano “Dove osano le aquile” con Clint Eastwood oggi parliamo di viti estreme. Non parliamo di ferramenta, ma della vite per la produzione di vino. I cambiamenti climatici stanno addolcendo il rigido clima scandinavo e, se un tempo parlare di vino locale in quelle terre era pura follia, oggi inizia ed essere una vera e propria realtà.

Vendemmia in Norvegia (Credit Norsk Vin)

Ci sono stati diversi esperimenti già in passato e nel sud della Norvegia vi erano già dei vitigni per autoconsumo familiare. Via via, negli ultimi anni, questi vigneti sono aumentati, iniziando a crearsi delle prime produzioni di vino. Nel 2017 è nato così il premio al miglior vino norvegese e a vincerlo è stato l’italiano Danilo Costamagna. Il giovane ingegnere piemontese, proveniente dalle Langhe, terra per antonomasia della produzione del vino, ha voluto sperimentare proprio in quelle terre la produzione di vino.

Vino Norvegese (Credit Norsk Vin)

Dopo qualche anno di esperimenti Danilo è riuscito a capire le migliori tecniche per produrre vino in terra di Norvegia. I vitigni si trovano in prossimità di Drammen nel sud della Norvegia lungo il fiordo di Oslo. La vicinanza al mare è fondamentale per aiutare la vite. L’acqua avendo una buona inerzia termica garantisce meno sbalzi di temperatura e quindi permette di evitare brusche discese termiche durante la notte che si avrebbero all’interno della Norvegia e potrebbe compromettere la vita della vite.

La produzione è realizzata con tecniche biologiche e vengono prodotti vini rossi, bianchi e rosé. Sono state impiantate quasi 1.500 piante e altre 1.000 verranno impiantate nei prossimi anni. Dunque questa piccola produzione si avvia a crescere e quindi non ci resta che assaggiare questi nuovi vini norvegesi che sono anch’essi un’aspetto dei cambiamenti climatici. Ad maiora!

Vitigni con lo sfondo il mare del Nord del fiordo di Rand (Credit Norsk Vin)

Fonti consultate: Gambero Rosso, La Stampa, Norsk Vin

About the Author

- Ingegnere Ambientale, laureato presso il Politecnico di Torino, si è specializzato in difesa del suolo. Oggi si occupa di progettazione di impianti ad energia rinnovabile e di sviluppo sostenibile della montagna, con focus sulla mobilità elettrica. Volontario di Protezione Civile, ama la natura, ma anche i social media e la fotografia. Per compensare la formazione scientifica coltiva lo studio della storia e delle scienze politiche. * Contatti: giuseppe.cutano@geomagazine.it * * IG e Clubhouse: @latitude_45