Published On: ven, Mag 1st, 2020

Il clima di Maggio delle principali capitali europee

Il clima in Europa è caratterizzato da molteplici classificazioni: dal clima subartico delle aree settentrionali a quello mediterraneo che ci interessa e che di conseguenza conosciamo meglio di altri. Prevale il clima continentale freddo o fresco in relazione alla latitudine, ma non mancano località molto miti per tutto l’anno.

Osservando con attenzione i climi delle varie capitali europee, ci accorgiamo come la più piovosa risulti essere Lubiana, in Slovenia. La città si trova a 298 metri sul livello del mare, adagiata sul piccolo fiume Ljubljanica nel bel mezzo della nazione e vanta poco meno di 280.000 abitanti. La media mensile di ben 113.0 mm si ottiene in media in 15 giorni precipitativi. Per quanto riguarda i valori medi di temperatura minima, la palma di capitale più fredda spetta alla freddissima Reykjavik, in Islanda, con una media di 3.6°C. La città vanta 120.000 abitanti ed è il cuore politico, culturale ed economico della nazione, circondata da una serie di colline, baie, isole e penisole. Il mese di Maggio porta in media in questa località 43.8 mm di precipitazioni in quasi 10 giorni medi.

La capitale più calda delle ore diurne e nelle minime notturne risulta essere Nicosia, capitale cipriota, con una media di ben 29.6°C dei valori massimi e di 15.2°C nella media delle temperature minime. La città, di poco superiore ai 116.000 abitanti sorge in posizione centrale nell’isola, nel bel mezzo della piana di Mesaoria, separata dal mare dalla catena montuosa del Pentadattilo.

La capitale più fredda durante le ore diurne risulta essere Torshavn, nelle isole Faer Oer, con una media delle temperature massime di soli 9.0°C. Pochi decimi più fredda della capitale islandese. Si trova a sud dell’isola di Streymoy, tra le colline Húsareyn e Kirkjubøreyn e vanta una popolazione di poco meno di ventimila abitanti. Nella capitale cadono in media 70.0 mm di pioggia mensili, distribuiti in circa 19 giorni.

E’ capitale delle Isole Faer Oer appartenenti comunque alla Danimarca ma con dipendenze separate e gode di panorami mozzafiato. Non è raro, anche di questi periodi, osservare le colline circostanti ancora parzialmente innevate.

Tra le capitali inserite in tabella figurano anche quelle considerate in gran parte asiatiche, come Armenia, Azerbaigian, Turchia e Kazakistan, perché in alcuni casi parte del territorio ricade in Europa o sono membri del Consiglio. Tra queste località spicca Baku, con i suoi 3 giorni medi di precipitazioni nel mese e i soli 18.0 mm di precipitazioni. La capitale dell’Azerbaigian che si affaccia sul Mar Caspio, è considerata tra le più grandi e antiche d’oriente e ha la particolarità di trovarsi a 28 metri sotto il livello del mare. Non sono state inserite località che non dispongono di una stazione meteorologica di rilevamento WMO.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it