X

COVID-19, i primi modelli open-source degli atomi della “Spike protein”

Credit: Dr. Yeolkyo Choi / Lehigh

Un gruppo di ricercatori della Seoul National University in Corea del Sud, dell’Università di Cambridge nel Regno Unito e della Lehigh University negli Stati Uniti, hanno collaborato per produrre i primi modelli open-source di tutti gli atomi della proteina S di superficie (Spike protein), che svolge un ruolo centrale nell’ingresso virale delle cellule. Un evento importante che lo rende un obiettivo per lo sviluppo di vaccini e farmaci antivirali.

Il programma, appena pubblicato on-line in The Journal of Physical Chemistry B., è stato sviluppato da Wonpil Im, un professore del Dipartimento di Scienze Biologiche e Bioingegneria dell’Università di Lehigh, e simula i sistemi biomolecolari complessi in modo semplice, preciso e rapido. Im lo descrive come un “microscopio computazionale” che consente agli scienziati di comprendere le interazioni a livello molecolare che non possono essere osservate in altro modo. Gli scienziati possono utilizzare i modelli per condurre ricerche di simulazione innovative per la prevenzione e il trattamento di COVID-19.

Renato Sansone: Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it
Post correlati

This website uses cookies.