X

Caldo intenso in Spagna e Regno Unito: spiagge prese d’assalto dai bagnanti

Foto AP / Alastair Grant

Caldo record sulla costa settentrionale della Spagna ieri: secondo l’Agenzia meteorologica nazionale a San Sebastian, la colonnina di mercurio ha raggiunto 42°C, il valore più alto da quando sono cominciate le rilevazioni nel 1955. Molto caldo anche a Palma di Maiorca, sull’isola mediterranea omonima, dov’è stato stabilito un record locale di 40.6°C.

I cambiamenti climatici, del resto, stanno aumentando la frequenza delle ondate di calore; il numero annuale di giorni con un’ondata di calore è raddoppiato dagli anni ’80.
Caldo intenso anche nel Regno Unito, dove le spiagge sono state prese d’assalto nonostante la pandemia di Coronavirus. I termometri sono saliti sopra i 37°C, come nel caso dell’aeroporto di Heathrow, ad ovest di Londra: qui, il Met Office ha riferito una massima di 37.8°C, rendendo il 31 Luglio il giorno più caldo dell’anno e il terzo più caldo di sempre. Il consiglio comunale di Brighton ha diffuso appelli affinché la gente non creasse assembramenti, ma il caldo intenso ha reso impossibile tutto ciò. Le spiagge sono state assalite da gente in cerca di un po’ di refrigerio.

Renato Sansone: Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it
Post correlati

This website uses cookies.