X

Le eruzioni vulcaniche aiutano a prevedere i monsoni

Le grandi eruzioni vulcaniche possono aiutare a prevedere i monsoni sull’India. Questa pioggia stagionale è fondamentale per l’agricoltura del paese e quindi per nutrire 1 miliardo di persone. Ora, un team di ricerca indiano-tedesco, ha scoperto che per quanto irregolari, le eruzioni vulcaniche ne migliorano la prevedibilità.

Combinando i dati di osservazioni meteorologiche, registrazioni climatiche, simulazioni di modelli e archivi geologici come gli anelli di accrescimento degli alberi, coralli e carote di ghiaccio dei millenni passati, i ricercatori hanno scoperto una sincronizzazione del monsone con El Niño.

Le minuscole particelle e i gas che un grande vulcano esplode nell’aria entrano nella stratosfera e vi rimangono per alcuni anni. Mentre la materia vulcanica impedisce in una certa misura alla luce solare di raggiungere la superficie terrestre, la minore forzatura aumenta la probabilità di un evento di El Niño nell’anno successivo“, afferma R. Krishnan dell’Indian Institute of Tropical Meteorology di Pune.

Questo perché meno luce solare significa meno calore e quindi un cambiamento delle differenze di temperatura tra l’emisfero settentrionale e meridionale, che a sua volta influisce sulla circolazione atmosferica su larga scala e sulle dinamiche delle precipitazioni”, spiega.

Il monsone indiano dipende fortemente da El Niño, un fenomeno climatico nell’Oceano Pacifico tropicale il cui nome spagnolo significa “il bambino”, riferendosi al Cristo bambino perché l’acqua vicino al Sud America è spesso più calda nel periodo di Natale.

La sincronizzazione tra l’Oceano Pacifico tropicale e il monsone indiano sta cambiando nel tempo, con il riscaldamento globale antropico che è uno dei fattori, peggiorando la previsione accurata del monsone“, afferma Norbert Marwan del Potsdam Institute for Climate Impact Research (PIK) . “Questo in effetti conferma
l’ipotesi che i nostri colleghi Maraun e Kurths hanno lanciato 15 anni fa. Le nuove scoperte ora suggeriscono un nuovo percorso aggiuntivo per le previsioni dei monsoni che sono cruciali per la pianificazione agricola in India“.

I risultati possono anche aiutare a sviluppare ulteriormente i modelli climatici e di fatto potrebbero anche aiutare a valutare le implicazioni regionali degli esperimenti di geoingegneria.

Per ridurre il riscaldamento globale causato dai gas serra prodotti dall’uomo, alcuni scienziati immaginano la gestione della radiazione solare, fondamentalmente per impedire a una parte dei raggi solari di riscaldare la superficie terrestre immettendo polvere nell’alta atmosfera, simile a ciò che fa il fenomeno naturale di un’eruzione vulcanica. Il blocco artificiale del sole, tuttavia, potrebbe interferire pericolosamente con una serie di processi nell’atmosfera. Comprendere i meccanismi in gioco è quindi importante.

Lo studio è pubblicato su Science Advances.

Renato Sansone: Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it
Post correlati

This website uses cookies.