Published On: mer, Dic 9th, 2020

Darwin aveva ragione: nuove brillanti idee verificate dopo 160 anni

Dopo 160 anni le idee di Charles Darwin, famoso scienziato autore della teoria sull’evoluzione delle specie, continuano a fornire informazioni sull’ecologia.

Egli e il famoso botanico Joseph Hooker intrapresero un dibattito sul perché alcune specie di insetti perdono la capacità di volare. Secondo Darwin gli esemplari con le ali venivano sospinti dal vento in mare, mentre quelli che restavano sulla terraferma, per produrre la generazione successiva, erano quelli più riluttanti al volo. Nel tempo, secondo lui, l’evoluzione avrebbe portato sempre più insetti a camminare.

Ed effettivamente decine di specie di insetti, in particolare sulle piccole isole a metà strada tra l’Antartide e l’Australia (tra i luoghi più ventosi al mondo), hanno perso questa capacità. Da quelle parti le mosche camminano e le falene strisciano. Darwin lo sapeva, ma da quando Hooker mostrò delle perplessità, molti scienziati si unirono al dubbio. A tal punto che considerarono sbagliate le idee dell’esploratore britannico.

Ora, utilizzando un nuovo e ampio set di dati sugli insetti delle isole sub-antartiche e artiche, i ricercatori della Monash University hanno esaminato ogni idea proposta per tenere conto della perdita di volo negli insetti, compresa l’idea di Darwin.

In Proceedings of the Royal Society B, mostrano che nessuna delle solite idee (come quelle proposte da Hooker che si basavano solo sul vento) spiega l’entità della perdita di volo negli insetti sub-antartici, ma l’idea di Darwin sì. Sebbene in una forma leggermente varia, in linea con le idee moderne su come si evolve effettivamente.

Le condizioni ventose rendono il volo degli insetti più difficile ed energeticamente costoso. Pertanto, essi smettono di investire nel volo e reindirizzano le risorse alla riproduzione.

La regione antartica è uno straordinario laboratorio in cui risolvere alcuni dei misteri più duraturi del mondo e verificare le brillanti idee del grande Darwin.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it