Published On: gio, Dic 17th, 2020

La prima emissione radio da un esopianeta?

Un segnale proveniente dalla costellazione del Boote, e più precisamente dal sistema di Tau Boötes, costituito da una stella binaria e un esopianeta di tipo “gioviano caldo”.

L’ha rilevato un team di scienziati della Cornell University attraverso il Very Large Array del Nuovo Messico, e potrebbe rappresentare la prima emissione radio proveniente dal campo magnetico di un pianeta oltre il nostro sistema solare.

Analizzando la forza e la polarizzazione del segnale e il campo magnetico del pianeta ubicato a 51 anni luce, è molto probabile, secondo il team, che il segnale provenga dall’esopianeta stesso.

A differenza di Giove, il gigante del nostro sistema solare, questo corpo orbita molto vicino alla sua stella madre e le sue condizioni sono proibitive. Si tratta di un pianeta composto di gas, assolutamente inospitale per forme di vita come noi le intendiamo.

La scoperta avviene dopo due anni di intenso lavoro durante i quali il team ha esaminato e ridimensionato la firma delle emissioni radio di Giove al fine di imitare quelle di un lontano pianeta. Un vero e proprio modello di ricerca che ora ha dato i suoi frutti. Più di 100 ore di osservazioni radio e tanta ricerca.

Il segnale ricevuto, però, è molto debole, e non è detto che provenga dal corpo celeste. Saranno necessarie ulteriori osservazioni attraverso altri radiotelescopi per eventuali conferme. Intanto, i dettagli della rilevazione sono stati descritti nella sezione di ricerca della rivista Astronomy & Astrophysics.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it