Published On: sab, Mag 15th, 2021

Cinghiali a Roma…degrado? Risponde l’influencer

Ormai la rete è davvero virale. Un video da cellulare ci mette pochissimo tempo a fare immensi giri pindarici e, con l’aiuto di alcuni giornali, gli danno l’ultimo “boost” che li porta in men che non dica alla ribalta nazionale. Quest’ultimo video che è circolato in rete, in questi giorni, è quello di una signora viene seguita da cinghiali e le “rubano” la spesa. 

Citiamo alcuni titoli dei principali quotidiani che ne hanno parlato: Corriere della Sera: Cinghiali a Roma rubano la spesa fuori da un supermercato; Il Messaggero: Roma: donna accerchiata dai cinghiali e derubata dalle borse della spesa; Il Fatto Quotidiano: Roma, branco di cinghiali insegue una donna fuori dal supermercato e le ruba la spesa.

Di seguito il video dell’accaduto che ha pubblicato il Corriere:

Parco di Veio (Credit Viaggi Natura e Cultura)

Ovviamente si sono scatenati sui social i commenti di centinai di utenti. Roma = degrado, è stato il leit motiv. Vedendo il video dell’accaduto mi è sorto una specie di sentimento pirandelliano. Riflettendoci mi sono posto alcune considerazioni.  Innanzitutto il video non è stato registrato a Roma, ma bensì a Formello (13.000 abitanti), cittadina alle porte di Roma immersa in piena campagna. Dunque già i titoli sono fuorvianti. Vero che Roma è molto estesa, ma qui siamo ad oltre 25 km dal centro della Capitale. Chi conosce bene la zona, sa che Formello si trova alle porte del Parco Regionale di Veio, un area protetta di quasi 15 mila ettari dove a pochissimi passi della capitale ci si immerge nella natura più selvaggia.

Dunque la domanda sorge spontanea, soprattutto per chi ha a cuore l’ambiente. Ma siamo sicuri che non fosse l’uomo nel posto sbagliato e non il cinghiale? Di certo una spiegazione più conciliante può essere che siamo alle porte di un’area protette a fra la comunità di noi umani e quella della fauna dell’area protetta ci può essere “interazione”. Nulla dunque di scandaloso o associabile a degrado o qual dir si voglia immagine dispregiativa. Anzi si può anche dire che vicino ai nostri grandi centri urbani ci sono ancora luoghi dove queste cose accadono perché sono rimasti dei polmoni verdi e naturali.

Quello che pensiamo noi l’ha raccontato benissimo nel video che vi proponiamo l’influencer romano Svevo Moltrasio che con i suoi clip riesce sempre a dare una chiave di lettura alle cose che ruotano intorno alla Capitale e ai suoi stereotipi.
A voi le conclusioni. Daje Svevo!

 

About the Author

- Ingegnere Ambientale, laureato presso il Politecnico di Torino, si è specializzato in difesa del suolo. Oggi si occupa di progettazione di impianti ad energia rinnovabile e di sviluppo sostenibile della montagna, con focus sulla mobilità elettrica. Volontario di Protezione Civile, ama la natura, ma anche i social media e la fotografia. Per compensare la formazione scientifica coltiva lo studio della storia e delle scienze politiche. * Contatti: giuseppe.cutano@geomagazine.it * * IG e Clubhouse: @latitude_45