Published On: lun, Ott 10th, 2022

Perché alcuni cani mangiano feci?

A volte i nostri amici pelosi hanno dei comportamenti bizzarri. Oltre a mordersi le zampe sporche o rotolarsi nelle pozzanghere, occasionalmente mangiano feci. I motivi per cui ciò accade potrebbero essere molteplici. Alcuni naturali, altri meno. Ma quant’è normale questo gesto?

Noto scientificamente come coprofagia, si tratta di un atteggiamento non troppo raro tra i cani. Secondo uno studio del 2018 su Veterinary Medicine and Science, il 16% degli intervistati ha riferito che i propri cani erano “mangiatori frequenti di feci”.

Come già accennato alcuni motivi sono relativamente normali. Ad esempio, secondo PetMD, le cagne che allattano mangeranno la cacca dei loro piccoli per mantenere pulita l’area. Inoltre, alcuni cani mangiano le feci di altri animali, compresi i cavalli, poiché contengono sostanze nutritive. Un atteggiamento che va scoraggiato, in quanto potrebbero imbattersi in batteri nocivi.

Mangiare feci, specie di altri animali, è motivo di preoccupazione per il proprietario di animali domestici. In effetti il cane potrebbe anche assumere malattie infettive o parassiti, riscontrando sintomi quali gastroenterite, vomito, diarrea, diminuzione dell’appetito, stanchezza.

I motivi per cui il tuo cane mangia feci potrebbero essere molteplici. Il primo da citare è l’ansia, così come il voler richiamare l’attenzione del padrone, il troppo isolamento o la reclusione, l’associazione inappropriata con il cibo.

Tale comportamento è stato riscontrato soprattutto in cani tenuti in luoghi angusti, come i canili sovraffollati, ma anche in relazione a sgridate troppo violente che generano paura e ansia nell’animale. Oppure ad animali tenuti troppo isolati da un contesto esterno.

In altri casi, alcuni cani potrebbero confondere l’odore del cibo con le feci qualora queste fossero troppo vicine al luogo in cui mangia.

Credit: immagine di pubblico dominio

Per impedire al tuo cane di mangiare feci, la prima cosa da fare è quella di portarlo da un veterinario. Consiglio sempre valido dal momento che solo un professionista potrà capirne cambiamenti o sintomi comportamentali differenti dal normale.

Un medico veterinario potrebbe prendere in considerazione l’assunzione di integratori vitaminici o enzimatici, perché in talune circostanze l’assunzione di feci deriva dalla mancanza di alcuni nutrienti, come la vitamina B. Ci sono anche vari deterrenti sul mercato, che rendono la cacca meno appetitosa per il tuo cane.

In altri casi potrebbe essere utile l’addestramento, l’uso di comandi come “lascialo”, o semplicemente tenere d’occhio il proprio cane durante le passeggiate, facendo attenzione che ciò non accada.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it