Published On: ven, Gen 20th, 2023

Perché i nostri amici a quattro zampe ci portano animali morti?

Se hai scelto di vivere in compagnia di un cane o di un gatto è probabile che ti sia capitato di ricevere dal tuo compagno canino o felino un animale morto. Nonostante le sue intenzioni possano essere quelle di sgranocchiarlo a prescindere dalla tua presenza, talvolta sembra che la preda ti sia offerta quasi come se fosse un dono.
Una situazione accompagnata da un contatto visivo o da miagolii atti ad attirare la tua attenzione. Perché i nostri amici animali dovrebbero condividere intenzionalmente con te la preda?

COMPRENDERE GLI ANIMALI

A prescindere che la preda sia stata già trovata morta o uccisa dal nostro animale, è probabile che “il dono” derivi da un particolare tipo di rapporto che si viene a creare con il proprio padrone.

Immagine di pubblico dominio

Nel 2015 i biologi del Queensland hanno studiato un certo numero di delfini che in una sorta di ringraziamento, portavano pesci o cefalopodi alle persone che li avevano nutriti. I ricercatori hanno pensato che il dono fosse coerente con i comportamenti di gioco, condivisione delle prede e insegnamento osservati nei delfini, nelle balene e in molti altri mammiferi storicamente considerati grandi pensatori. 

QUALE ATTEGGIAMENTO ADOTTARE?

Se dovessi trovarti in una situazione del genere è bene ricordare che gli acari responsabili della rogna, dei pidocchi e dei vermi possono diffondersi facilmente, per cui sarebbe opportuno effettuare un controllo di eventuali parassiti sul nostro amico a quattro zampe.

Impedire a cani e gatti di depredare la fauna selvatica è una parte davvero importante della cura del benessere di tutti. Per prevenire tali situazioni dovresti adottare misure efficaci, come quella di tenerli al guinzaglio evitando che raggiungano una potenziale preda o dotarli di un campanelino, in modo da renderli udibili alla preda e/o controllarli se dovessero allontanarsi. Inoltre, sarebbe utile reindirizzare la loro energia attraverso passeggiate regolari e attività divertenti.

CONCLUSIONI

Si tratta sostanzialmente di un atteggiamento normale, che potrebbe indicare il loro attaccamento nei tuoi confronti, dettato anche dal proprio istinto e dal rapporto che si viene a creare con te. Evitarlo permetterebbe di arrecare meno danni alla fauna selvatica.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it