Published On: gio, Nov 12th, 2020

Ecosistema Urbano 2020, Aosta non brilla

Come ogni anno è tempo di pagelle ambientali per le 104 città capoluogo. Qualche giorno fa Il Sole 24 ore, in collaborazione con Ambiente Italia e Legambiente, ha pubblicato le classifiche dell’Ecosistema Urbano 2020. Le indagini vertono su 18 parametri ambientali rilevati nell’anno precedente nelle città italiane.

Nelle prime posizioni non c’è traccia di Aosta e a vincere come città green del 2020 è la “solita” Trento che continua ad essere la città in Italia leader dal punto di vista ambientale. Il derby Aosta VS Trento in questo campo è partita persa. Purtroppo per trovare Aosta dobbiamo scendere fino al 56° posto. Circondata da natura incontaminata e montagne, potremmo aspettarcela nelle prime posizioni ed invece no.

I portici di Aosta (Credit Pixabay)

C’è stato addirittura un peggioramento e dal 43° posto la nostra città è scivolata di ben 13 posizioni. Aosta si trova dietro Pisa ed appaiata con Lecce. Un risultato che non fa certo onore alla città che leggiamo essere definita come “Capitale dell’Ambiente”. I risultati sono tutt’altro che lusinghieri.

I parametri analizzati dall’indagine sono ad esempio verde urbano, PM10, uso del suolo, utilizzo di fotovoltaico termico e solare, consumi idrici, raccolta differenziata, trasporto pubblico, tasso di motorizzazione e altri parametri ambientali.

Aosta e l’area del teatro romano (Credit Pixabay)

Secondo le classifiche per parametro Aosta è maglia nera nelle isole pedonali,  nel trasporto pubblico e nell’utilizzo di essi, non si eccelle nel verde urbano e si rileva un elevato consumo di acqua. Buona la posizione per quanto riguarda il Pm10 dove Aosta inanella un 4° posto e poi bisogna scendere fino ad un 25° posto per la quantità di Biossido di Azoto per gli altri parametri poi è tutto al di sotto. 35° posto per raccolta differenziata che nel quadro non troppo esaltante della città è comunque un buon risultato.

In sintesi Trento, Mantova e Pordenone, le tre teste di serie, sono lontanissime e bisogna fare i confronti con altre città che fanno compagnia ad Aosta. Nelle regioni del Nord-Ovest (Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta) Verbania e Biella sono fra le prime 10 città d’Italia, peggio di Aosta fanno solo Asti, Torino, Alessandria, tutte le altre città sono davanti al capoluogo valdostano. Fra i 20 capoluoghi di regione Aosta è relegata al 5°ultimo posto, davanti a Palermo, Napoli, Roma e Torino, ma questo sono tutte città che hanno milioni di abitanti, mentre la nostra Aosta meno di 40.000.

La strada è tutta in salita per inseguire i migliori, ma la Valle d’Aosta, merita una “capitale” degna di una regione che è proprio essa stessa la natura e l’ambiente. Ci sarà da lavorare.

Scopri le classifiche complete.

Fonti consultate: Il Sole 24 ore, Legambiente

About the Author

- Ingegnere Ambientale, laureato presso il Politecnico di Torino, si è specializzato in difesa del suolo. Oggi si occupa di progettazione di impianti ad energia rinnovabile e di sviluppo sostenibile della montagna, con focus sulla mobilità elettrica. Volontario di Protezione Civile, ama la natura, ma anche i social media e la fotografia. Per compensare la formazione scientifica coltiva lo studio della storia e delle scienze politiche. Contatti: giuseppe.cutano@geomagazine.it