X

Rete 5G e previsioni meteo imprecise?

Credit: Mohammad Yousefvand

E’ una questione controversa che ha creato dibattito tra i meteorologi, ma Mohammad Yousefvand, dottorando in ingegneria elettrica della Rutgers e principale autore dello studio ne è sicuro: la rete 5G causerà previsioni meteorologiche imprecise.

Il nostro studio, il primo del suo genere che quantifica l’effetto del 5G sull’errore di previsione meteorologica, suggerisce che c’è un impatto sull’accuratezza delle previsioni del tempo“, ha affermato l’autore senior Narayan B. Mandayam, professore presso la Wireless Information Network Laboratory (WINLAB), che presiede anche il Dipartimento di ingegneria elettrica e informatica presso la School of Engineering della Rutgers University-New Brunswick.

Lo studio peer-reviewed è stato pubblicato questo mese al Forum mondiale IEEE 5G 2020, sponsorizzato dall’Institute of Electrical and Electronics Engineers. La tecnologia wireless cellulare di quinta generazione (5G) deriva da modi nuovi e più intelligenti di utilizzare le frequenze più alte (mmWave) per le comunicazioni mobili. Questa tecnologia rivoluzionerà la comunicazione Internet e le telecomunicazioni. Ha tempi di connessione più rapidi, aumenta il numero di dispositivi che possono connettersi a una rete e sarà più ampiamente disponibile nei prossimi due o tre anni, secondo IEEE.

Lo studio Rutgers ha utilizzato modelli computerizzati per esaminare l’impatto della “dispersione” del 5G – radiazioni non intenzionali da un trasmettitore in una banda di frequenza o canale adiacente – sulla previsione della mortale epidemia di tornado del Super Tuesday 2008 nel sud e nel Midwest.

I segnali dalle bande di frequenza 5G potrebbero potenzialmente penetrare nella banda utilizzata dai sensori meteorologici sui satelliti che misurano la quantità di vapore acqueo nell’atmosfera e influenzare le previsioni meteorologiche.

Sulla base della modellizzazione, la potenza di dispersione 5G da -15 a -20 decibel Watt (un decibel Watt è un’unità di potenza che descrive la forza delle onde radio) ha influenzato l’accuratezza della previsione delle precipitazioni (fino a 0,9 millimetri) durante l’epidemia di tornado e temperature vicino al livello del suolo (fino a 2,34 gradi Fahrenheit).

Si può sostenere che l’entità dell’errore riscontrato nel nostro studio è insignificante o significativa, a seconda che tu rappresenti la comunità 5G o la comunità meteorologica, rispettivamente“, ha detto Mandayam.

Renato Sansone: Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it
Post correlati

This website uses cookies.