Published On: dom, Lug 18th, 2021

La cometa più grande mai osservata

E’ la cometa più grande tra quelle conosciute ed è stata catalogata dai telescopi dell’Osservatorio di Las Cumbres.

Annunciata lo scorso 19 Giugno 2021, C/2014 UN271 Bernardinelli-Bernstein (in onore dei suoi due scopritori), è il risultato di una rielaborazione di quattro anni di dati del Dark Energy Survey, utilizzando il telescopio Blanco di 4 m presso l’Osservatorio di Cerro Tololo in Cile.

Una roccia spaziale attiva ai margini del nostro sistema solare che ha poi mostrato di avere una coda grazie alle osservazioni effettuate dal Sud Africa. Dopo una prima immagine oscurata da una linea in seguito al passaggio di un satellite, le altre si sono poi rivelate abbastanza nitide.

Credit: LOOK/LCO

L’oggetto, vista la sua grande distanza di 2,8 miliardi di chilometri, appariva come un punto sfocato rispetto alle stelle dello stesso campo visivo, con un diametro reale di oltre 100 Km. Pari cioè a tre volte quella della Hale-Bopp, la grande cometa che illuminò i nostri cieli nel 1997.

In effetti l’astro chiomato ha un’orbita estremamente allungata che compie in 612.190 anni, alle cui estremità troviamo Saturno e la nube di Oort

C/2014 UN271 resterà oltre l’orbita del pianeta gigante gassoso, non divenendo un oggetto visibile ad occhio nudo. L’enorme distanza alla quale è stata scoperta ha però un vantaggio: permetterà agli astronomi di studiarla per più di un decennio, quando raggiungerà la sua massima vicinanza al Sole (Gennaio 2031).

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it