Published On: gio, Gen 13th, 2022

Viaggio dei dati scientifici: dal bancone del laboratorio alle riviste scientifiche

Spesso quando si parla di dati scientifici nei telegiornali oppure sulle riviste, non siamo a conoscenza del lungo percorso fatto a partire dai primi esperimenti fino alla pubblicazione. Infatti, prima di essere reso disponibile a tutti, un determinato dato scientifico dovrà oltrepassare diverse barriere. Vediamo insieme quali.

Ricercatrice scientifica (Credit Alma Laboris)

Nel momento in cui leggiamo una notizia che arriva dal mondo scientifico, spesso, non sappiamo ricostruire il lungo iter che la notizia ha subito prima di arrivare a noi e da quanto tempo il dato sia oggetto di discussione. Ovviamente in questo articolo parleremo di dati scientifici rilevanti e che hanno delle basi solide, insomma dati scientifici reali e non bufale.

Quando i ricercatori cominciano a lavorare ad un’idea, inizialmente i dati sono solo delle ipotesi che dovranno essere verificate. Subito dopo avviene una fase di studio di dati già esistenti e quindi validati, affiancata alla fase di programmazione degli esperimenti necessari per validare l’ipotesi iniziale. Solo a questo punto si passerà alla fase operativa vera e propria.

Tutta la parte sperimentale viene fatta in laboratori attrezzati dove i dati prendono forma giorno dopo giorno. I dati ottenuti durante gli esperimenti vanno interpretati, analizzati e replicati. Infatti ogni dato scientifico che si rispetti ha bisogno di essere riproducibile per essere considerato valido. Una volta consolidato, il dato potrà essere pubblicato su una rivista scientifica. Fino a questa fase pubblicamente si sa molto poco del futuro dato che verrà pubblicato proprio per permettere l’esclusiva al laboratorio impegnato nella ricerca.

Alcune note riviste scientifiche (Credit Almantas)

Una volta scritto un articolo scientifico contenente i dati ottenuti in laboratorio, verrà mandato ad una rivista scientifica. La rivista scientifica (ne esistono di diverse e con diverso impatto sul mondo scientifico) leggerà l’articolo ne verificherà l’integrità e la validità confrontandosi con altri scienziati dello stesso ambito. Se i dati verranno ritenuti validi e la loro veridicità verrà provata con diversi mezzi, allora la notizia scientifica verrà resa pubblica ed a quel punto il mondo scientifico e non potrà usufruirne e divulgarla.

Facendo questo breve riassunto forse però è sfuggito ai lettori che tutti questo processo può implicare sicuramente mesi se non anni. Questo lungo percorso fa sì che il dato abbia modo di essere validato ed in alcuni casi confutato per poter verificare la sua veridicità.

Questo significa che ogni volta che ci troviamo davanti ad una notizia scientifica, il viaggio per arrivare fino a noi è stato lungo e tortuoso. Noi di GeoMagazine.it vi invitiamo quindi a verificare sempre la fonte della notizie ed ad informarsi su siti e giornali che hanno a cuore la veridicità delle notizie divulgate.

About the Author

- Ricercatrice biomedica presso il centro di ricerca IOCB di Praga si occupa di ricerca in campo oncologico. Laureata in Biotecnologie all’Università di Torino, si occupa anche di divulgazione scientifica e social media.