Published On: mar, Mag 12th, 2020

Ecco come l’insonnia ha un impatto negativo negli adulti con asma

Un nuovo articolo pubblicato su Annals of Allergy, Asthma and Immunology, la rivista scientifica dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology (ACAAI), rivela che dormire poco può avere un impatto negativo sugli adulti con asma.

Ricerche precedenti hanno rivelato che la scarsa qualità del sonno ha un effetto negativo sui sintomi dell’asma negli adolescenti“, afferma Faith Luyster, PhD, autore principale dello studio. “Il nostro studio mostra che gli adulti con asma sono ugualmente colpiti da un sonno troppo scarso”.

Lo studio ha esaminato 1.389 adulti di età pari o superiore a 20 anni che si sono auto identificati come affetti da asma. Del gruppo, il 25,9% ha dormito 5 ore o meno, il 65,9% ha dormito 6-8 ore e l’8,2% ha dormito 9 o più ore. La durata del sonno è stata misurata da una singola domanda: “Quanto dormi di solito di notte nei giorni feriali o nei giorni lavorativi?” Quelli che dormivano meno avevano maggiori probabilità di essere più giovani e non bianchi, mentre i “dormiglioni lunghi” avevano maggiori probabilità di essere più anziani, donne e fumatori.

Chi dorme meno ha quindi mostrato maggiore probabilità di un attacco d’asma, tosse secca e di un ricovero notturno durante l’anno passato. Le persone che dormono poco godono di una peggiore qualità della vita correlata alla salute – inclusi giorni di cattiva salute fisica e mentale e giorni inattivi a causa di cattive condizioni di salute – e un uso più frequente dell’assistenza sanitaria generale rispetto alle persone che dormono normalmente. Non sono state osservate differenze significative negli altri risultati.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it