X

Mappata per la prima volta l’intera superficie della Luna

Una nuova mappa autorevole per aiutare a spiegare la storia di 4,5 miliardi di anni del nostro satellite naturale. Per la prima volta l’intera superficie lunare è stata completamente mappata e uniformemente classificata dagli scienziati dell’USGS, in collaborazione con la NASA e il Lunar Planetary Institute.

La mappa lunare, chiamata “Unified Geologic Map of the Moon“, fungerà da modello definitivo della geologia di superficie della luna per le future missioni umane e sarà preziosa per la comunità scientifica internazionale, gli educatori e il grande pubblico. La mappa digitale è ora disponibile online e mostra la geologia della luna con dettagli incredibili (scala 1:5.000.000).

Le persone sono sempre state affascinate dalla luna“, ha detto l’attuale direttore dell’USGS ed ex astronauta della NASA Jim Reilly. “Quindi, è meraviglioso vedere USGS creare una risorsa che può aiutare la NASA a pianificare missioni future.”

Per creare la nuova mappa digitale, gli scienziati hanno usato le informazioni di sei mappe regionali dell’era Apollo insieme a informazioni aggiornate dalle recenti missioni satellitari sulla luna. Le mappe storiche esistenti sono state ridisegnate per allinearle ai moderni set di dati, preservando così osservazioni e interpretazioni precedenti. Insieme alla fusione di nuovi e vecchi dati, i ricercatori USGS hanno anche sviluppato una descrizione unificata della stratigrafia, o strati rocciosi, della luna. Ciò ha risolto i problemi delle mappe precedenti in cui nomi, descrizioni ed epoche rock erano talvolta incoerenti.

Questa mappa è il culmine di un progetto decennale“, ha affermato Corey Fortezzo, geologo USGS e autore principale. “Fornisce informazioni vitali per nuovi studi scientifici collegando l’esplorazione di siti specifici sulla luna con il resto della superficie lunare

Fonti bibliografiche: USGS

Renato Sansone: Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it
Post correlati

This website uses cookies.