Published On: gio, Gen 14th, 2021

In Indonesia rinvenuta la pittura rupestre più antica

E’ la pittura rupestre più antica, ed è stata scoperta nella grotta indonesiana Leang Tedongnge (isola di Sulawesi), circondata da impervie scogliere di origine calcarea.

E’un’immagine di 136 centimetri per 54 di un maiale selvatico, ed è stata realizzata almeno 45.500 anni fa attraverso un pigmento ocra rosso bruna.

Rappresenta la più antica prova della presenza di esseri umani sulle isole indonesiane, ed è emersa soltanto ora per l’estrema difficoltà nel raggiungere il luogo del ritrovamento.
La grotta è infatti raggiungibile percorrendo un sentiero di circa un’ora, a patto di essere nella stagione secca.

In realtà la sua età non è ben chiara, anche perché i ricercatori l’hanno ottenuta dalla calcite sopra di esso. Ma a dipingerlo sembra che sia stato l’homo sapiens, dotato di tutti gli strumenti necessari a produrlo.

Gli esseri umani hanno cacciato i maiali verrucosi di Sulawesi per decine di migliaia di anni e sono una caratteristica chiave delle opere d’arte preistoriche della regione, in particolare durante l’era glaciale.

Le pitture rupestri come queste aiutano anche a colmare le lacune nella nostra comprensione delle prime migrazioni umane.

La scoperta è stata descritta sulla rivista Science Advances.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it