Published On: mar, Mag 26th, 2020

Qual è il canyon emerso più profondo della Terra?

La maggior parte dei lettori avrà rivolto il suo pensiero al bellissimo Grand Canyon del Colorado, in Arizona. Noto per le sue enormi proporzioni e con una profondità di ben 1737 metri, questa meraviglia della natura non rappresenta, tuttavia, la formazione più profonda.

Credit: Nasa

La valle più profonda del mondo emerso si trova nel Sud-Ovest del Perù e prende il nome di Cotahuasi Canyon (Canyon del Cotahuasi). Creato dal fiume Rio Cotahuasi, affluente del fiume Oconda del Rio, misura una profondità massima di 3354 metri, quasi doppia rispetto a quella dell’immensa gola dell’Arizona settentrionale!!  Nell’immagine satellitare del sud-ovest del Perù mostrata qui accanto, l’Oceano Pacifico si trova nell’angolo sud-ovest, non visibile in quanto ricoperto da uno strato di nubi bianche. L’immagine presenta inoltre due profondi canyon: quello orientale, scavato dal fiume Rio Camana, e quello occidentale creato dal Rio Ocona. La grande area bianca tra questi due canyon contraddistingue la vetta innevata del Nudo Coropuna, uno stratovulcano di 6617 metri di altezza che rappresenta la vetta più elevata della Cordigliera Occidentale. Infine la cima innevata ad ovest è il Nevado Solimana, un altro stratovulcano ad un’altitudine di 6117 metri. Per visitarlo è necessario affrontare un viaggio di oltre 12 ore in autobus.

Il noto Canyon del Colorado non occupa nemmeno  il secondo posto di questa speciale classifica. Il più profondo canyon degli Stati Uniti è l’Hells Canyon, con pareti sino a 2436 metri, largo sino a 16 chilometri, scavato dal fiume Snake. Questo canyon è un’area remota, non è collegato da strade principali ed è raggiunto soltanto da tre arterie secondarie. Si tratta di un’area naturale integra e unica, istituita nel 1975 dal Congresso degli Stati Uniti come “National Recreation Area”, un parco accessibile a tutti. L’area offre viste panoramiche, possibilità di escursioni, campeggi, percorsi in mountain bike e tante altre attività di svago.

N.b.: recentemente una nuova mappa pubblicata sulla rivista Nature , ha indicato in Antartide il canyon più profondo. Raggiunge 3.500 metri sotto il livello del mare e si estende sotto il ghiacciaio Denman, nell’Antartide orientale. In realtà si tratta di una piattaforma ghiacciata che pare si stia sciogliendo. Il canyon sotterraneo ha già visto ridursi la sua estensione in due decenni, con una perdita di 268 miliardi di tonnellate di ghiaccio.

 

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it