Published On: gio, Giu 25th, 2020

Usa, decessi attribuiti alla polizia impari tra bianchi e neri

Sulla scia dell’omicidio di George Floyd a Minneapolis e della successiva ondata di proteste, due ricercatori della Harvard TH Chan School of Pubblic Healt hanno analizzato e descritto su Plos One i decessi causati dalla polizia americana tra gruppi razziali/etnici.

Usando un banca dati completa e validata in modo indipendente, Gabriel Schwartz e Jaquelyn Jahn hanno analizzato 5.494 decessi provocati dalla polizia dal 2013 al 2017 per ogni area metropolitana. L’analisi ha escluso 1.670 casi segnalati come suicidi, incidenti o collisioni di veicoli, oltre ad una serie di situazioni non segnalate, con relativo margine d’errore.

I dati mostrano grandi disuguaglianze nelle percentuali di morte di bianchi e neri durante i contatti con la polizia, dove i secondi avevano in media 3,23 volte più probabilità di essere uccisi.
È importante sottolineare che Schwartz e Jahn hanno confrontato i casi dove si è reso necessario l’uso della forza, e non i contatti in genere con la popolazione.
Sebbene questo documento sia descrittivo e quindi non tenti di trarre conclusioni sulle cause delle disparità osservate, gli autori suggeriscono che le politiche specifiche del luogo, come i regolamenti sulle armi da fuoco, i livelli di segregazione, le differenze nella formazione della polizia e i protocolli dei dipartimenti di polizia, possono aiutare a spiegare le differenze nei tassi di incidenza.

Dati migliori, nonché una consapevolezza dei diversi contesti storici negli Stati Uniti a livello metropolitano e persino a livello di quartiere, consentiranno ai ricercatori di approfondire le ragioni alla base di queste disparità descritte, per affrontare il problema di salute pubblica della polizia americana.

Gli autori aggiungono: “Il rischio di violenza mortale della polizia varia enormemente da una zona metropolitana all’altra; alcune hanno un tasso di mortalità 9 volte superiore a quello di altre città, il che indica quanto siano prevenibili questi decessi e perché così tante persone protestino contro la violenza della polizia. A livello nazionale, i neri corrono un rischio molto più alto di essere uccisi dalla polizia, ma in alcuni punti la differenza è davvero enorme: a Chicago i neri hanno più del 650% di probabilità in più di essere uccisi rispetto ai bianchi“, concludono i ricercatori.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it