Published On: ven, Feb 12th, 2021

Stonehenge ospita monoliti di un più antico monumento?

Secondo un team di ricerca dell’University College di Londra, il noto sito neolitico di Stonehenge sarebbe stato costruito con pietre già utilizzate in precedenza in un monumento chiamato Waun Mawn. Uno studio che contraddice il lavoro precedente pubblicato la scorsa estate.

Il sito archeologico, risalente tra il 3100. a.C. e il 1600 a.C, si trova nei pressi di Salisbury, nel Sud-Ovest dell’Inghilterra e secondo i ricercatori che hanno condotto lo studio esistono degli elementi chiave che lo collegano al monumento precedente.

I grandi massi sarebbero stati spostati dai costruttori durante la migrazione della società e spiegherebbe il motivo per cui i monoliti sono stati spostati così tanto dalle cave rispetto a quelli simili dell’epoca.

Waun Mawn, ubicato a 280 Km nel Sud-Ovest del Galles, è uno dei cerchi di pietre più antichi della Gran Bretagna e il terzo più grande del paese. La sua regione circostante era un’area importante e densamente popolata fino al 3000 a.C, quando l’attività sembra essere terminata bruscamente. Ma i motivi restano oscuri.

Intanto la datazione scientifica dei sedimenti rivela che Waun Mawn, oggi patrimonio mondiale dell’UNESCO, fu eretto 400 anni prima di Stonehenge. Il suo diametro è pressoché identico a quello del più noto sito neolitico ed entrambi sono allineati all’alba del solstizio di mezza estate.

Se tale teoria fosse veritiera, Stonehenge risulterebbe una sorta di copia del sito precedente.

About the Author

- Giornalista scientifico, iscritto all'ordine nazionale dal 2013. Si occupa di cronaca scientifica dal 2011. Contatti: renato.sansone@geomagazine.it